Storia

La storia è una disciplina che studia il passato dell’uomo tramite le fonti che possono essere dei documenti, i giornali, le testimonianze e i racconti. La storia è un racconto narrativo continuo e sistematico degli avvenimenti, in considerazione della specie umana. La storia si suddivide in tante epoche che sono: preistoria, antichità, medievale, moderna e contemporanea. L’era preistorica c’è prima della scrittura, ovvero quando i uomini primitivi vivevano nelle grotte e per comunicarsi, dipingevano delle figure nelle rocce. L’era antica c’è dal 4000 a.C., cioè da quando è stata scoperta la scrittura fino al 476 d.C., quando l’impero romano è caduto a causa dell’invasione dei barbari. L’era medievale c’è dal 476 fino al 1492, quando un navigatore genovese chiamato Cristoforo Colombo scopri il nuovo mondo che ben preso viene chiama America. L’era moderna c’è dal 1492 fino al 1789, nell’anno in cui c’è la rivoluzione Francese con la presa della Pastiglia. Invece, l’era contemporanea c’è dal 1789 fino al giorno oggi. La storia si studia, perché l’uomo, per andare avanti, deve sapere da dove viene cioè il passato. Cioè, in poche parole, la storia è la nostra memoria, ecco perché nelle scuole si studia questa disciplina, perché ci serve ad orientarci in tutte le direzioni.

I commenti sono chiusi.