La comunicazione di massa

La comunicazione di massa significa che con i tramite i servizi dell’informazione che possono essere, radio, il cinema, la televisione, internet, fumetti, libri tascabili oppure il giornale, comunicano alle persone tutto ciò che sta succedendo intorno a loro. Già nella prima parte del 900, con i cinegiornali e normali giornali, si cercava img_4di informare le persone su quello che stava succedendo per esempio, gli effetti devastanti che ha provocato in Europa a causa della Grande Guerra. Verso la 2° metà del novecento, con l’invenzione della televisione, le persone sono state più facilitate per trasmettere delle notizie che sono state fatte negli studi televisivi. Negli anni di piombo, cioè durante la Guerra Fredda, i circoli politici, scrivevano e stampavano dei manifesti per comunicare alle persone i loro bisogni e i problemi che c’erano in quegli anni. Al giorno d’oggi, una persona, può comunicare i problemi e i bisogni tramite a Social Network come Facebook oppure nei siti dove si condividono i video come Youtube. Il problema é che questi ultimi mezzi che sono stati creati, vengono spesso sottovalutati da altri mezzi di comunicazione come la televisione. Io dico che ogni mezzo di comunicazione deve essere sfruttato al meglio, perché grazie a questi mezzi che usiamo che possiamo comunicare con tutto il globo tutto quello che sta succedendo. Come il malessere che c’è in Siria alle votazioni che ci sono nei paesi più potenti come l’Italia.

Precedente Il planetario Successivo La connessione d'internet