Il sindacato del 2017

Il sindacato è un gruppo di persone che difende i diritti dei lavoratori. Le prime associazioni dei sindacati, sono arrivati verso la seconda metà del 1800 in Inghilterra, inseguito, sono arrivati anche nelle altre super potenze come l’Italia, Stati Uniti e la Francia e molti altri paesi. Dopo la 2° guerra mondiale, due anni dopo dal referendum del 1946, viene scritta la Costituzione della Repubblica Italiana, dove l’articolo 38 e 39, si legge “il lavoro e il sindacato, devono essere al favore dei lavoratori”. Il giorno simbolico del sindacato e dei lavoratori è il 1° Maggio, perché questa giornata è la festa dei lavoratori. Purtroppo, nei ultimi anni, i sindacati, soprattutto quelli italiani, più che difendere i lavoratori, difendono la classe dirigente oppure alle riforme dei politici. Infatti, nel 2015/16, quando il governo Renzi ha tolto l’articolo 18, senza che i cittadini abbiano avuto la possibilità di votare in un referendum, dove c’è scritto che i dirigenti non possono licenziare l’operaio per nessun motivo. Quando è successo questa cosa, il sindacato, non ha fatto alcun sciopero violento oppure pacifico per dire di no a Renzi, cioè di dire che il Presidente del Consiglio ha sbagliato.

Precedente Orto Successivo La democrazia